FacebookTwitterLinkedIn

Cerca i nostri Delegati

Mappa dell'Italia Puglia Campania Lazio Basilicata Emilia Romagna Calabria

ItaliaCMS

Cerca nel portale

I Video

Informazioni Sul sito

Utenti
9
Articoli
62
Visite agli articoli
769623

La designazione del RPD secondo il RGPD

 

Secondo il  regolamento europeo  chi è tenuto a designare il Responsabile della Protezione dei dati?

 

Secondo il RGPD in tre casi è obbligatoria la designazione di un RPD:

1)      se il trattamento è svolto da un’autorità pubblica o da un organismo pubblico;

2)      se le attività principali del titolare o del responsabile consistono in trattamenti che richiedono il monitoraggio regolare e sistematico di interessati su larga scala;

3)      se le attività principali del titolare o del responsabile consistono nel trattamento su larga scala di categorie particolari di dati o di dati personali relativi a condanne penali e reati.

===°°°===

Per «attività principali» si intendono  le operazioni essenziali che sono necessarie al raggiungimento degli obiettivi perseguiti dal titolare o dal responsabile del trattamento, comprese tutte quelle attività per le quali il trattamento dei dati è inscindibilmente connesso all’attività del titolare o del responsabile.

Per esempio, il trattamento di dati relativi alla salute (come le cartelle sanitarie dei pazienti) è da ritenersi una delle attività principali di qualsiasi ospedale; ne deriva che tutti gli ospedali dovranno designare un RPD.

°°°°°

Finanche il Regolamento non determina cosa sia un trattamento «su larga scala» è opportuno tenere in considerazione i seguenti fattori onde stabilire se il trattamento va considerato rientrante in tale ambito:

         il numero di soggetti interessati dal trattamento, in termini assoluti ovvero espressi in percentuale della popolazione di riferimento;

         il volume dei dati e/o le diverse tipologie di dati oggetto di trattamento;

         la durata, ovvero la persistenza, dell’attività di trattamento;

         la portata geografica dell’attività di trattamento

°°°°°

Il concetto di «monitoraggio regolare e sistematico» comprende tutte le forme di tracciamento e profilazione su Internet anche per finalità di pubblicità comportamentale. Non si tratta, però, di un concetto riferito esclusivamente all’ambiente online.

 

E’ «regolare» quando:

  • avviene in modo continuo ovvero a intervalli definiti per un arco di tempo definito;
  • ricorrente o ripetuto a intervalli costanti;
  • avviene in modo costante o a intervalli periodici.

E’ «sistematico» quando:

  • avviene per sistema;
  • è predeterminato, organizzato o metodico;
  • ha luogo nell’ambito di un progetto complessivo di raccolta di dati;
  • è svolto nell’ambito di una strategia.

Agenda Eventi

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per riceverla mensilmente

IMAGE
IMAGE
IMAGE
IMAGE